Cercare casa è un lavoro

Quante volte le è capitato personalmente o ha sentito raccontare di aver pagato una provvigione ad un’agenzia per l’acquisto di casa e di non aver capito il perché? Chi si addentra nel mercato immobiliare per soddisfare l’importante bisogno che un nuovo immobile per ognuno di noi rappresenta, sia esso l’abitazione della propria famiglia o la sede della propria attività lavorativa, spesso ha la sensazione di essere entrato in un girone infernale dantesco.

Ciò perché l’agente immobiliare farà sempre gli interessi del proprietario per quanto esso costituisca naturalmente la parte forte in ogni affare, a causa di un vetusta modalità operativa che lo pone quale unico fornitore della materia prima.

Oltre a questo la figura del mediatore è altresì fallace nelle sue premesse costituite proprio dalla norma che ne regola l’esercizio e che prevede di perseguire una provvigione sia dal venditore che dall’acquirente, i quali si pongono in un affare in posizioni naturalmente contrapposte.

Per esperienza anche personale (spesso ho fatto il cliente) posso affermare che chi cerca una casa deve subire vessazioni incomprensibili e che è impossibile, anche per un professionista corretto, essere imparziale. Da qui il dato che in Italia la percentuale delle compravendite intermediate da un’agenzia non superi il 40% e la figura dell’agente immobiliare sia considerata alla pari di un vecchio sensale.

In virtù di queste considerazioni ho deciso di operare nell’unica forma che ritengo corretta e, per questo, innovativa. Considerare proprietario e acquirente/affittuario come fossero due mercati distinti e seguirli così con due strategie specifiche.

Da oggi quindi la ricerca della casa ideale o dell’immobile utile alla sua attività non costituirà più un’esperienza da dimenticare o, alla meglio, una dannosa perdita di tempo. Ecco perché:

  1. se acquisterà un immobile disponibile nel nostro portafoglio non dovrà pagare alcuna provvigione. Avrà invece una serie di servizi gratuiti e alcuni a pagamento se li riterrà necessari. Eccoli nello specifico:
    • avrà un interlocutore dedicato;
    • potrà fissare fino a due visite gratuite all’immobile della durata massima di un’ora nei giorni previsti. Dalla terza in poi sosterrà un costo di € 200,00 oltre iva per ogni ora o frazione;
    • potrà accedere ad un area riservata per visionare certificazione energetica*, elaborato estimativo*, planimetrie quotate*, relazione tecnico/urbanistica**, relazione notarile**, eventuale progettazione e quantificazione delle spese necessarie per migliorie e/o ristrutturazione espresse in tre voci (minimo – medio – massimo)**;
    • potrà avere un consulto con i nostri professionisti di fiducia (architetto, notaio, avvocato, arredatore, impresa edile, commercialista) al costo di € 350,00 oltre iva per ogni ora o frazione.
    • riceverà fin da subito l’indicazione dei valori minimo e massimo entro cui poter presentare la propria proposta d’acquisto, la cui presa visione e accettazione non è vincolante ma essenziale per visionare l’immobile.
    • dopo l’acquisto potrà richiedere il nostro intervento per la registrazione del preliminare, tutte le volture e attivazioni necessarie (utenze gas ed elettricità, IMU, TARI) al costo una tantum di € 200,00 oltre iva.
  2. se non ha tempo da dedicare alla ricerca potrà incaricarci di effettuarla per suo conto senza scadenza e continuare ad occuparsi delle sua quotidianità.  Faremo un incontro valutativo di 2 ore al costo di € 400,00 oltre iva che le verrà sottratto dalle eventuali provvigioni dovuteci in caso di acquisto, dopodiché analizzeremo le offerte disponibili, ne verificheremo l’attendibilità e la compatibilità con le sue esigenze, sottoponendole un bouquet di opportunità selezionate preventivamente, concentrando le visite affinché lei risparmi tempo. Quelle prescelte saranno poi analizzate attentamente sotto il profilo sia legale/finanziario che urbanistico, grazie al pool di professionisti che ci coadiuvano in questa attività e quando avrà individuato la soluzione più adatta, negozieremo per lei le migliori condizioni economiche, grazie allo sviluppo di efficaci tecniche negoziali oggetto di diversi libri da me pubblicati e tuttora ai primi posti delle classifiche Amazon. Tutto questo comporta certamente un compenso, definito in una commissione dell’1% oltre iva da calcolarsi sul budget individuato (con un minimo di € 5.000,00 oltre iva) e da corrispondersi in acconto all’ingaggio, oltre al 50% della differenza che saremo in grado di ottenere tra il budget di spesa condiviso (prezzo di acquisto ed eventuali provvigioni da riconoscere ad agenzie terze) e il prezzo ottenuto. Dal venditore non riceveremo nulla perché sarà la nostra controparte.

Quindi, siccome è molto probabile che tra le nostre proposte non ci sia quanto desidera per la velocità con cui vendiamo, se non ha tempo da buttare per la ricerca di un immobile a Milano da oggi non ha più scuse, ci contatti e fissi un appuntamento con noi.

Gianluca Spina

*servizio gratuito

**servizio a pagamento con costo definito per ogni singola proposta e comunicato su richiesta dell’interessato

 

MODULO DI CONTATTO

6 + 2 =