La casa giusta è emozione

Quante volte le è capitato personalmente o ha sentito un suo amico raccontare di aver pagato una provvigione ad un’agenzia per l’acquisto di casa e di non aver capito il perché? Chi si addentra nel mercato immobiliare per soddisfare l’importante bisogno che un nuovo immobile per ognuno di noi rappresenta, sia esso l’abitazione della propria famiglia o la sede della propria attività lavorativa, spesso ha la sensazione di essere entrato in un girone infernale dantesco.

Ciò perché la figura dell’agente immobiliare italiano è svilita dalla possibilità, concessa dalle norme, di perseguire una provvigione da entrambe le parti, venditore e acquirente, che si pongono in un affare in posizioni naturalmente contrapposte. Ne consegue che le promesse al venditore di raggiungere il risultato per lui migliore e all’acquirente di fargli spendere il minor prezzo, producano spesso un’insoddisfazione per tutti. Da qui il dato che in Italia la percentuale delle compravendite intermediate da un’agenzia non superi il 40%.

Da oggi la ricerca della casa ideale o dell’immobile utile alla sua attività non costituirà più un’esperienza da dimenticare o, alla meglio, una dannosa perdita di tempo.

Potrà incaricarci di effettuare la ricerca per suo conto e continuare ad occuparsi delle sua quotidianità.

Nel frattempo analizzeremo le offerte disponibili, ne verificheremo l’attendibilità e la compatibilità con le sue esigenze, sottoponendole un bouquet di opportunità selezionate preventivamente, concentrando le visite affinché lei risparmi tempo.

Quelle prescelte saranno poi analizzate attentamente sotto il profilo sia legale/finanziario che urbanistico, grazie al pool di professionisti che ci coadiuvano in questa attività e quando avrà individuato la soluzione più adatta, negozieremo per lei le migliori condizioni economiche, grazie allo sviluppo di efficaci tecniche negoziali oggetto di diversi libri da me pubblicati e tuttora ai primi posti delle classifiche Amazon.

Tutto questo comporta certamente dei costi, definiti in una commissione del 3% oltre iva da calcolarsi sul budget individuato e da corrispondersi in questa modalità: 1% oltre iva all’ingaggio, 2% oltre iva alla conclusione dell’affare (accettazione della proposta d’acquisto) oltre al 50% della differenza che saremo in grado di ottenere tra il budget condiviso e il prezzo ottenuto. Dal venditore non riceveremo nulla.

Quindi se non ha tempo da buttare per la ricerca di un immobile a Milano, da oggi non ha più scuse, ci contatti e fissi un appuntamento con noi.

Se invece il suo tempo non è così importante ha tanta mediocrità a disposizione, ma non se ne lamenti.

Gianluca Spina

MODULO DI CONTATTO

1 + 11 =